Anna Maria

“Giovedì mattina papà ha avuto un blocco alle vie urinarie, con perdite di sangue per cui si è molto spaventato. Se la situazione non si fosse sbloccata a breve, avremmo dovuto portarlo al pronto soccorso. Quella mattina avevo delle urgenti commissioni da fare, perciò ci siamo accordati che, se non fosse passato nel giro di un paio d’ore, sarei ritornata a prenderlo per portarlo in ospedale. Quando ci siamo risentiti, verso le 11,00 tutto era come prima. Io l’ho tranquillizzato, ma poi, una volta lasciatolo, mi sono messa a pregare. Ero in macchina e dentro di me sentivo una convinzione nuova mentre dichiaravo la guarigione e che si stava dissolvendo ogni causa di ostruzione. Dopo 10 minuti mio padre mi ha richiamato dicendomi che è tutto passato!!! Così gli ho detto che avevo pregato per lui e la risposta che mi ha dato mi ha riempito di gioia, perché lui l’aveva immaginato, era convinto che io avessi pregato in quei 10 minuti e che Dio avesse risposto!!! Aveva riconosciuto la guarigione divina!!! E questa per me è stata la più bella conferma!!! Gloria a Dio!!!”